La versione digitale del Bollettino “Normale”

di Umberto Sampieri

L’Associazione Normalisti presenta oggi, 18 dicembre 2013, in occasione della annuale cerimonia di consegna dei diplomi di licenza agli allievi, la versione digitale del proprio Bollettino “Normale”, che da quindici anni ne è espressione.

Ciò accade in fortuita concomitanza con il Simposio che si è svolto alla Scuola in occasione dell’inaugurazione dell’ Anno Accademico 2013-2014 dal titolo “Il futuro dei libri. Biblioteche, editoria e digitale” e con il convegno “Verso una scuola digitale” tenutosi alla Suola il 9 novembre, presente il Ministro Maria Chiara Carrozza e al quale si riferisce l’articolo di Fulvio Ricci.

Dico fortuita concomitanza  perché la decisione di passare alla versione digitale di “Normale” fu presa, non con unanime consenso a testimoniare una riflessione profonda, dall’Assemblea dell’Associazione dell’ottobre 2012.

Eppure la coincidenza è significativa di una maturità e forse urgenza dei tempi. I nostri soci, sempre più numerosi grazie alla pronta adesione della maggior parte dei nuovi Diplomati, costituiscono una comunità dispersa per geografia e per interessi, ma unita da profonde radici comuni. E lo strumento e-magazine è il più adeguato a farsene espressione, facilmente accessibile ovunque e arricchito di contenuti capaci di incidere tempestivamente sul presente, non più vincolati alle scadenze di stampa.

Ed è anche significativa la coincidenza con la nascita di una nuova Scuola Normale Superiore, per usare le parole del Direttore Professor Fabio Beltram, che allarga, grazie alla fusione con il SUM, il perimetro dei propri interessi didattici e di ricerca.  Assume dunque un significato particolare e tempestivo anche l’intervista di Andrea Pantani a Pietro Guindani, Presidente della Alumni della Bocconi.

Infine esprimo l’auspicio che questo spazio di comunicazione sia testimone e complice di un rapporto sempre più stretto e proficuo con l’Associazione Amici della Normale. E’ con sincera gratitudine che ospitiamo un affettuoso ricordo di Antonio Maccanico scritto dal neo presidente, Professor Sabino Cassese.
Grazie a tutti coloro che hanno contribuito con passione a questa nuova  edizione di “Normale” e soprattutto grazie a tutti coloro i quali hanno garantito la vita di “Normale” nei quindici anni trascorsi.

Articoli correlati

Tags

Condividi